Registratore di cassa fiscale 491

Sul campo europeo ci sono fino a duemila esplosioni di sostanze infiammabili, polveri e gas all'anno, che provocano la devastazione delle macchine, danni ai mobili e agli edifici, ma non di rado e alla perdita della vita umana. All'inizio può verificarsi un'atmosfera esplosiva, derivante dalla situazione in cui si crea, produce e memorizza una miscela di aria, gas infiammabili, vapori o polveri in presenza di ossigeno. Le atmosfere esplosive più probabili si trovano solitamente in depositi chimici, serbatoi, raffinerie, centrali elettriche, negozi di vernici, stazioni di trattamento delle acque e porti marittimi, mentre negli aeroporti.La direttiva ATEX è stata creata come regola volontaria per le attrezzature vendute nell'organizzazione europea e utilizzata nel contesto di un'esplosione vulnerabile. Da quando è stata messa in funzione la direttiva ATEX, tutti questi dispositivi devono essere certificati ATEX noti anche con il simbolo appropriato. La Direttiva ATEX 94/9 / CE richiede ai produttori di fornire apparecchiature elettriche per gestire atmosfere potenzialmente esplosive con il solo certificato appropriato. I dipendenti, d'altra parte, includono la direttiva 99/92 / CE ATEX, che definisce i requisiti per migliorare la salute e la sicurezza delle persone che progrediscono in un ambiente esposto a un'esplosione. Il principio stesso di ATEX 94/9 / CE è rivolto ai dispositivi con la loro fonte di accensione, perché nel loro successo c'è la possibilità di scarica elettrica, l'emergere di elettricità silenziosa e temperature più elevate. Sebbene la direttiva ATEX sia un'ordinanza ordinaria, tra i vantaggi di trattare questa normalità può essere sostituito:

garantire la sicurezza del luogo di lavoro per i dipendenti negli uffici di produzione,limitare le perdite economiche derivanti da possibili guasti o fermi macchina nei lavori,garantire la qualità richiesta degli strumenti per gli scambi all'interno dell'Unione europea,coordinamento della salute e sicurezza sul lavoro e unità responsabili.