Marcatura di aree pericolose

Può raggiungere l'inizio del contenuto esplosivo, ovvero contenere gas, vapori o polvere. E questo deriva dalla norma nei negozi di prodotti chimici, serbatoi, raffinerie, centrali elettriche, negozi di vernici, impianti chimici, cementifici e molti altri, dove arrivano polveri o prodotti in polvere.

Poiché in alcuni paesi dell'Unione Europea per molti anni le normative sulla sicurezza differivano significativamente l'una dall'altra e avevano un enorme muro nel cambio delle merci, si decise di armonizzarle utilizzando su dispositivi che suonavano in zone in pericolo Marcature ATEX.

Quindi quali sono i marchi ATEX?Questa definizione copre i requisiti dettagliati, noti nell'atto giuridico dell'Unione Europea, in cui tutti i prodotti devono essere inseriti, che vengono messi in uso in superfici potenzialmente esplosive. I requisiti che non sono coperti da queste basi possono essere regolati internamente in uno degli stati membri dell'UE, ma non possono contraddire i principi dell'UE e non possono stringere i requisiti.I dati di ciascun dispositivo per attività con significati potenzialmente esplosivi devono essere etichettati congiuntamente alla disposizione introdotta dalla direttiva. Questi segni causano una serie di simboli che specificano i vari parametri necessari per questi strumenti. E ovviamente:Collocando il marchio CE sul prodotto, il produttore dichiara che questo materiale soddisfa determinati requisiti della direttiva.Gli spazi in cui sorge il pericolo di esplosione sono stati separati sulla superficie del pericolo. La designazione della zona pericolosa informa anche sul tipo di pericolo e sui suoi poteri:- la zona di gas, liquidi e loro vapori è contrassegnata dalla lettera G- una zona di polvere combustibile - la lettera D.Quindi i dispositivi antideflagranti sono stati divisi in due gruppi:- scuola A piatti dedicati alle miniere,- Il gruppo II è uno strumento dedicato al lavoro nello spazio in ambienti a rischio di esplosione di gas, liquidi o polvere.La classificazione successiva determina il grado di tenuta dell'involucro del piatto e la resistenza all'impatto.Il risultato è l'esatta classe di temperatura, ovvero la massima temperatura superficiale su cui il dispositivo può operare.Quali sono i vantaggi dell'utilizzo di ATEX:- garantire la sicurezza negli impianti di produzione,- limitare le perdite economiche derivanti da possibili minacce o guasti,- riduzione delle interruzioni della produzione,- garantire la qualità richiesta dei dispositivi.