Illuminazione di emergenza quanti lux

Ogni edificio e il suo luogo, insieme alla legge del ministro delle Infrastrutture dell'aprile 2002, devono necessariamente avere un'installazione di illuminazione di emergenza. Tale luce è usata nelle case per l'improvvisa mancanza di elettricità, fuoco o nuovi eventi casuali. A seconda dei centri di alimentazione, questa illuminazione è suddivisa in: centrale fornita e dispersa.

La marcatura appropriata delle vie di fuga e della sorgente luminosa di emergenza garantisce la sicurezza delle persone che rimangono o escono dalla stanza in cui è stato perso il normale alimentatore.

I dispositivi diretti a illuminare le vie di fuga e le vie di emergenza dovrebbero soddisfare gli standard di base in modo che le loro applicazioni abbiano l'effetto desiderato. Gli apparecchi di queste sorgenti luminose sono realizzati in policarbonato e cooperano con le batterie. Il tempo di lavoro di una tale sorgente di luce dipende dal modulo che è stato installato ed è nell'intervallo da 1 a 3 ore. Un'altra soluzione è l'uso di un raccordo raster in lamiera e un sistema di polvere. I riflettori sono rivestiti in alluminio e la loro forma parabolica garantisce un'adeguata illuminazione. Negli interni con elevata capacità cubica, elevata umidità e impollinazione più difficile, come ad esempio: capannoni di produzione, magazzini, gallerie o officine, vengono forniti apparecchi fluorescenti. I loro benefici includono un grado più pesante di tenuta all'IP.

Il boom del settore edile e, in aggiunta, altre tecniche, aumentano i requisiti applicabili anche ai moduli luminosi. Questo è stato il motivo del crescente utilizzo di strutture come le lampade a LED.

Illuminazione di emergenza a LED, non solo è efficiente dal punto di vista energetico, ma anche più efficiente estende anche il periodo di garanzia per il loro semplice funzionamento. Esegue l'intero criterio e il conteggio dei clienti che pensano all'adeguato arredamento degli edifici in conformità con gli standard polacchi.